DETOX ANTI POLLUTION

detox

Tutti i giorni della nostra vita, dal risveglio fino alla sera e anche durante la notte siamo costantemente a contatto con l’ambiente: fisicamente tramite l’aria che respiriamo, la luce che colpisce la nostra pelle, l’acqua e il cibo che ingeriamo, i prodotti che utilizziamo sul corpo. Siamo emotivamente a contatto con l’ambiente attraverso le relazioni che stringiamo con le altre persone, al lavoro, in famiglia, per amicizia che fanno sorgere in noi sentimenti, pensieri, sensazioni. Ogni cosa o persona con cui veniamo a contatto per qualsiasi motivo ci può influenzare modificando il nostro stato di equilibrio che non è mai statico ma sempre dinamico, ovvero soggetto al cambiamento. 

Proprio il cambiamento è uno stato costante della vita anche se noi non ce ne rendiamo conto e restiamo stupiti ogni volta che accade qualcosa di inaspettato. Il cambiamento non segue una linea definita, possiamo in parte controllarne la direzione e in parte adattarci alle situazioni di fronte alle quali ci troviamo. 

L’inquinamento è una situazione di cui si parla quotidianamente in riferimento all’aria o ai cambiamenti climatici in atto, ma così come avviene nei confronti del nostro meraviglioso pianeta, lo stesso accade a noi esseri viventi. Possiamo essere inquinati senza poter controllare la situazione come nel caso dell’aria che respiriamo oppure agire direttamente in modo poco salutare creando noi stessi le tossine al nostro interno. I comportamenti eccessivi come mangiare troppo e male, fumare, vivere in uno stato di stress cronico, non dormire a sufficienza, essere sedentari, vivere emozioni negative ci portano fuori dal nostro equilibrio e ci sentiamo male. 

Nella visione olistica, corpo mente ed emozioni sono strettamente collegati quindi ciò che accade in una parte di noi si ripercuote sulla nostra intera persona. Anche le tossine che ci inquinano influenzano tutto: se eccedo con il cibo, potrò avere effetti nel corpo come mal di testa, ingrassamento, stitichezza, maggiore sudorazione o altri sintomi ma anche ansia o pensieri negativi e sensazione di inadeguatezza.

Dove sono visibili nel corpo gli effetti di uno stato di intossinazione?

Sulla pelle: potrebbero essere visibili cambiamenti del colorito, più pallido o al contrario più tendente al rosso o chiazzato a causa di uno stato di infiammazione; dermatiti, eczemi, orticaria o brufoletti, sintomi di tentativi del corpo di eliminare tossine attraverso la cute; al contatto, la sensazione può essere di untuosità o eccessiva secchezza. L’odore della persona può cambiare e diventare molto forte. Il corpo può presentare ristagni dovuti a ritenzione idrica e aree con adiposità eccessiva. Capelli e peli possono indebolirsi e cambiare aspetto così come le unghie che possono subire modifiche al colore e alla consistenza.         

Altri effetti possono essere non visibili all’esterno sul corpo ma lamentati dalle persone che vivono uno stato di “inquinamento” da eccesso di tossine: ad esempio, stanchezza, stitichezza, mal di testa, insonnia, dolori sparsi, gonfiore. E poiché ognuno di noi è unico ed irripetibile, ci sono una serie di effetti soggettivi che non ho citato ma possono far parte della situazione. 

Come intraprendere un viaggio con azione Anti Pollution?

Il punto di partenza è imparare ad auto ascoltarsi e rispettare le proprie esigenze, in questo i sintomi ci aiutano perché sono campanelli d’allarme che richiamano l’attenzione alla nostra salute. Chi meglio di noi può sapere quello di cui abbiamo bisogno? Nessun altro! 

Cominciamo con il nutrirci invece che mangiare e basta, le regole della sana alimentazione sono pubblicate su molti siti e giornali, non è un mistero che la base della nostra alimentazione dovrebbero essere verdura e cereali integrali accompagnati da proteine. Per facilitarci la preparazione, possiamo pensare di avere un piatto e dividerlo in tre parti uguali: una la riempiamo di verdura, una di cereali integrali come riso o pasta o altri a nostra scelta e l’ultima di proteina a scelta fra pesce, carne bianca, uovo, legumi e ogni tanto formaggio, facendo ruotare i vari alimenti nella settimana. Limitiamo il consumo di carne rossa ed evitiamo salumi, bevande zuccherate e alcol. Osserviamo nel frattempo le nostre abitudini e le nostre spinte interiori, anche emotive, per capire come modificarle a nostro favore. Un’idea è tenere un diario alimentare e segnare ogni volta che mangio qualcosa: mi può aiutare ad accorgermi che spesso mangio senza fame oppure che quando mi annoio apro il frigo e così tante altri comportamenti che posso modificare. 

Se introduco insieme ad una sana alimentazione l’abitudine a fare movimento per almeno 30 minuti al giorno, i risultati non tarderanno ad arrivare! E’ sufficiente una camminata a passo sostenuto o un giro in bicicletta o una nuotata quotidiana per smaltire le tossine accumulate, iniziare a dimagrire, alleggerire le preoccupazioni e sentirsi veramente meglio. 

L’apertura al prossimo con un atteggiamento gentile anziché intollerante è una facile fonte di salute. Un gesto gentile al giorno è un esercizio che possiamo fare insieme al diario alimentare: anche in questo, cerca di ascoltarti e fare l’azione che senti tua, un sorriso alla collega burbera? Un grazie in più? Ogni volta che sorridiamo comunichiamo al nostro corpo che tutto va bene e quindi creiamo salute. 

Ci sono tante altre pratiche che possiamo introdurre nella nostra vita per creare salute agendo sull’eliminazione delle tossine e sul riequilibrio della nostra persona. Se vuoi saperne di più, scrivimi a info@susannagiarrizzo.it.